Voglia di autonomia: crescere con l'informatica

Nome organizzazione: Unione italiana lotta alla distrofia muscolare - UILDM Verona Onlus 
Ambito d'intervento: Inclusione sociale
Beneficiari: Persone con malattia neuromuscolare in età scolare e adulta
Obiettivo del progetto: Favorire autonomia e socializzazione di persone con patologie neuromuscolari degenerative attraverso le tecnologie informatiche
Cifra erogata: 7.448,62 euro

La tecnologia a supporto delle persone con disabilità

Attraverso il progetto "Voglia di autonomia: crescere con l'informatica", l'Associazione UILDM Verona Onlus intende promuovere la conoscenza degli ausili informatici adatti a chi ha una disabilità motoria e l’utilizzo di strumenti multimediali utili sia per l'attività scolastica che per il tempo libero. L'iniziativa favorisce la comunicazione e lo svolgimento delle principali azioni quotidiane da parte di persone che spesso si trovano in condizioni di emarginazione, isolamento e solitudine.

L'allestimento di una postazione informatica presso la sede UILDM Verona, dotata di specifici harware e software, consentirà a circa 20 persone con malattia neuromuscolare in età scolare e adulta dell’Associazione di sperimentare per 12 mesi le potenzialità del mondo informatico, attraverso la realizzazione di due laboratori rivolti alla fascia d’età infanzia-adolescenza (apprendimento di tipo scolastico-educativo) e adulti (apprendimento di tipo ricreativo). Verranno inoltre organizzati interventi a domicilio nei casi di disabilità neuromuscolari più gravi.

Le attività saranno svolte da operatori dell'Associazione adeguatamente formati sugli ausili informatici e sui software utilizzati da parte di personale esperto in collaborazione con un team di professionisti di Professione Ortopedia, specializzati nell'assistenza di persone con disabilità fisiche.

Il futuro è garantito

Il progetto di UILDM Verona Onlus inizia con l’acquisto di una strumentazione tecnica idonea in caso di disabilità molto accentuate, ad esempio specifici programmi di video-lettura e scrittura e ausili  progettati per utenti con mobilità compromessa, come tastiere e mouse fino a sistemi che permettono di accedere al computer con i movimenti della testa.

A ciò si accompagna a un supporto individuale specializzato per favorire, attraverso le tecnologie informatiche, l’autonomia e la socializzazione di persone con gravi patologie neuromuscolari.

Rispetto all’iniziale obiettivo di allestire una postazione informatica di gruppo presso la sede UILDM Verona, in corso d’opera lo staff ha raccolto le richieste dei possibili utenti orientando il progetto verso un intervento a domicilio personalizzato con il supporto di esperti in ambito ortopedico: così, per 4 ragazzi e 2 adulti, l’acquisto della strumentazione tecnologica e la continuità di una serie di incontri a casa ha permesso di padroneggiare nuove opportunità didattiche e sociali attraverso il computer.

A fine progetto, nel 2019, per UILDM il lavoro prosegue con l’obiettivo di aggiungere a quest’attività la presenza di un logopedista, e magari allestire in sede un laboratorio aperto a molti utenti.