Interventi di supporto ai malati di SLA e loro familiari nella provincia di Verona

Nome organizzazione: Associazione Sclerosi Laterale Amiotrofica - A.s.l.a. Onlus (Veggiano)
Ambito d'intervento: Assistenza sociale e socio-sanitaria, educazione
Beneficiari: Malati di SLA (sclerosi laterale amiotrofica) e loro famiglie
Obiettivo del progetto: Migliorare la qualità di vita dei malati con SLA e loro familiari
Cifra erogata: 25.000,00 euro

Supporto integrato ai malati di sla e loro familiari

L'Associazione A.s.l.a. si occupa da oltre 20 anni di assistenza ai malati di SLA e, attraverso un approccio di tipo partecipativo, collabora con diversi soggetti in un'ottica di integrazione rispetto al servizio pubblico.

Il progetto mira ad offrire a circa 300 malati di SLA una presa in carico multidisciplinare più completa attraverso l'inserimento di un Case Manager di riferimento dedicato a pazienti e loro familiari, che si prenderà cura di una serie di attività collaterali a quelle prettamente medico-sanitarie quali le richieste assistenziali e informative da parte dei pazienti, il supporto al personale dell'ambulatorio, l'organizzazione di appuntamenti e l'esecuzione delle visite domiciliari.

L'iniziativa prevede anche un servizio finalizzato a garantire un supporto psicologico più adeguato sia nei confronti del paziente che dei sui familiari,da realizzare anche attraverso una maggiore collaborazione dello psicologo con tutte le altre figure medico-sanitarie coinvolte per favorire la condivisione di informazioni, percezioni, esigenze, visioni.

Completano la proposta dell'Associazione l'organizzazione di incontri di gruppo di auto mutuo aiuto, rivolti ai familiari dei malati, e di un servizio personalizzato di logopedia a domicilio.

Il futuro è garantito

L’associazione A.s.l.a. è riuscita ad affiancare efficacemente i servizi già esistenti sul territorio rivolgendosi alla persona ammalata e a chi ogni giorno se ne prende cura. Il nucleo familiare del malato può ora trovare supporto per gli aspetti organizzativi e amministrativi dalla nuova figura del case manager e partecipare a gruppi di auto mutuo aiuto per uscire dall’isolamento e trovare ascolto e condivisione.

Inoltre, alla persona colpita da SLA è offerto il sostegno dello psicologo e del logopedista nel modo più pratico: concentrando tutti questi servizi in un unico contesto ambulatoriale o portandoli direttamente al suo domicilio. Un aiuto enorme per i malati che perdono progressivamente la capacità di muoversi: per tutto lo staff di A.s.l.a., l’obiettivo è proseguire anche in futuro con un progetto che ha già aiutato circa 20 famiglie.