SPECIALE COVID19

Un nuovo stile di vita nelle comunità psichiatriche della Coop. GAV


Nome organizzazione: G.A.V. Giovani Amici Veronesi Società Cooperativa Sociale a r. l. Onlus
Ambito d'intervento: Adeguamento misure di sicurezza per continuità operativa
Beneficiari: Ospiti delle comunità psichiatriche GAV
Obiettivo del progetto: Riorganizzazione interna in chiave di emergenza per continuare il servizio di assistenza
Cifra erogata: 5.000 euro
Questo progetto rientra nel BANDO LOCALE 2020 – SPECIALE COVID19: straordinariamente modificato e riemesso ad aprile 2020 di fronte alla grande emergenza rappresentata dalla pandemia Covid19, il bando ha messo a disposizione risorse per sostenere le organizzazioni del territorio di Verona e provincia nella prosecuzione dell’erogazione delle proprie fondamentali prestazioni a favore delle categorie più fragili della popolazione durante tutto il periodo di emergenza. Non lasciamo indietro nessuno, grazie alle organizzazioni ogni giorno attive sul nostro territorio!

Continuità ai servizi per disabili psichiatrici, in sicurezza

Le strutture residenziali dei servizi di salute mentale si contraddistinguono per essere ambiti di condivisione di vita e di attività terapeutico-riabilitative che prevedono una quotidianità caratterizzata da utilizzo di spazi comuni, attività di gruppo, prossimità relazionale e fisica tra utenti ed operatori, scambi continui e attivi nella comunità e tra essa e il mondo esterno. Se queste caratteristiche sono funzionali all’efficacia dell’azione di queste strutture, è altrettanto vero che nel frangente della pandemia esse comportano un elevato rischio di contagio.

Per questo la Cooperativa Sociale G.A.V. - Giovani Amici Veronesi - ha ravvisato la necessità di cambiare stile di vita all’interno delle proprie comunità per confrontarsi con le misure di distanziamento fisico e sociale, le normative volte a eliminare i rischi di contagio e l’esigenza di salvaguardare il percorso terapeutico.

In questo quadro, G.A.V. ha messo in atto un progetto di riorganizzazione interna in chiave di emergenza delle 3 comunità-alloggio di propria competenza in modo che, anche nel lockdown, fosse possibile continuare a svolgere l’importante servizio riabilitativo e di cura nei confronti dei pazienti psichiatrici e dei loro familiari, lavorando in particolare su 3 aree di intervento:

  • attuazione delle norme igieniche e di sicurezza per le strutture, i pazienti e gli operatori in modo da impedire il contagio del virus;
  • impegno a ridurre gli effetti psicologici per i pazienti psichiatrici nel breve e lungo termine, attraverso la creazione di un percorso di azioni quotidiane da adottare all’interno delle comunità funzionale sia a evitare i rischi di contagio sia a contenere il pericolo di scompensi legati agli straordinari eventi in corso;
  • attenzione particolare al benessere psico-fisico degli operatori che assistono i pazienti.

 

Il futuro è garantito

Il progetto ha previsto un intervento capillare in più direzioni, che a 6 mesi dall’avvio può dirsi efficacemente realizzato: le 3 comunità residenziali di competenza di G.A.V. sono state riorganizzate sulla base delle norme igieniche e di sicurezza in modo da continuare a garantire l’importante servizio riabilitativo e allo stesso tempo impedire la circolazione del virus. Nello specifico, i coordinatori e i responsabili delle strutture, assieme agli operatori, hanno realizzato la revisione degli spazi e delle attività: oltre allo svolgimento delle attività principalmente all’aperto durante la stagione estiva, in tutte le strutture del Gruppo G.A.V. gli ambienti sono stati ripensati per adattarsi alle rinnovate esigenze imposte dall’emergenza, in un lavoro di riprogettazione complesso ma fondamentale per il contenimento dell’epidemia.

Con il supporto professionale degli operatori, i 43 ospiti hanno compreso il periodo di difficoltà e, se l’emergenza ha cambiato il modo di vivere le strutture, non ha cambiato la qualità di vita al loro interno: la Cooperativa Sociale si è organizzata per cercare di mantenere la normalità delle giornate dei propri utenti, dando loro un continuum con la quotidianità ma innovandola all’insegna della serenità e della protezione.